Post

Visualizzazione dei post da Dicembre, 2013

La chimera del reddito per i disoccupati

Sostegno per tutti coloro che hanno un reddito al di sotto della soglia di povertà e che si impegnano a perseguire concreti obiettivi di inclusione sociale e lavorativa, come la ricerca di un lavoro, l'attività di cura verso i minori e famigliari non autosufficienti”. 
Lo aveva affermato in modo chiaro il Ministro del lavoro Giovannini lo scorso 9 ottobre, rispondendo a un’interrogazione alla Camera, indicando la volontà del Governo di introdurre anche nel nostro paese “non un reddito di cittadinanza rivolto a tutti ma un sostegno rivolto ai poveri individuati in base al sistema Isee in via di riforma”. Nonostante le intenzioni del Ministro del Lavoro, tale obiettivo è rimasto sulla carta (aldilà di un'ennesima sperimentazione), e l’Italia continua ad essere, insieme alla Grecia, l’unico paese dell’Ue privo di una forma universale di tutela del reddito. Alla fine dei conti, se questa situazione resta sempre uguale a se stessa, è si per mancanza di capacità della politica, ma …