Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2016

Il governo ha una visione strategica delle politiche occupazionali?

Immagine
Il governo ha una politica occupazionale di medio periodo? Non sto parlando delle politiche del lavoro, ossia di tutte quelle misure che sono finalizzate a migliorare l'interazione tra domanda e offerta di lavoro (attraverso la regolazione dei contratti di lavoro, le politiche attive, la rete dei servizi, ecc.), che - a prescindere dal giudizio di merito - sono state riformate attraverso il Jobs Act. No, faccio riferimento agli interventi necessari per determinare una crescita costante e solida dei livelli occupazionali, e in particolare per iniziare ad erodere quella che è la vera montagna dell'arretratezza del mercato del lavoro italiano, ossia un tasso di occupazione al di sotto del sessanta per cento che ci relega agli ultimi posti in Europa per tasso di attività della popolazione in età lavorativa.  Il governo è intervenuto attraversa la leva fiscale, riducendo il prelievo contributivo per le assunzioni a tempo indeterminato, e sembra intenzionato a consolidare la riduzion…